Facebook web marketing: Pagina o Gruppo?

facebook logo

Il fenomeno Facebook è in grande espansione in Italia. E’ doverso quindi chiedersi come poter sfruttare al meglio questo strumento ai fini commerciali e di marketing aziendale. Il primo dubbio che potrebbe sorgere nel momento in cui decidete di fare il primo passo oltre il vostro profilo è: creo una Pagina (Facebook pages) o un Gruppo ?

Per un’azienda (o un brand/marchio,  o prodotto), a mio parere, la soluzione migliore è la Pagina. Alcune carenze nei Gruppi sono state colmate in questi ultimi mesi, ad esempio l’indicizzazione sui motori di ricerca che prima era prevista per le sole Pagine. Ci sono altre notevoli differenze però, vediamole in dettaglio.

SEO – Ottimizzazione sui motori di ricerca

Nonostante entrambi siano indicizzati, le pagine godono di URL più Search engine friendly.
Vedi, ad esempio, l’indirizzo del Tresette.
Inoltre le Pagine (solo alcune e non ho capito ancora bene quale sia il metodo) vengono visualizzate nei profili personali pubblici degli utenti. Google e i motori di ricerca, indicizzando i profili, trovano anche i link alle varie Pagine, questo crea un sistema incrociato di link (cross-link) da non sottovalutare.

Aspetto legale

I Gruppi possono essere aperti da chiunque e non occorre dimostrare nulla. Le Pagine invece sono soggette a determinati requisiti, primo tra tutti la titolarità di ciò che state facendo. Quando avviate la creazione di una nuova Pagina infatti si legge:
Nota: solo un rappresentante autorizzato di una marca, organizzazione o persona può creare una pagina Facebook per tale soggetto. Le pagine false e le pagine dei fan non ufficiali violano le nostre Condizioni d’uso. La creazione di pagine non autorizzate o la violazione delle nostre Condizioni d’uso può comportare la chiusura dell’account della persona responsabile.
Questo vi garantisce che in qualsiasi momento potete far chiudere le pagine fake o erroneamente create da altri (la scarsa conoscenza del mezzo in Italia è ancora alta).

Anonimato

Per i Gruppi vengono sempre mostrati gli Amministratori e i Responsabili mentre sulle Pagine no. Ovviamente non sempre  questo è un vantaggio, dipende dagli obiettivi che ci si pone. Per un’azienda però è un bene perchè in questo modo potrete delegare determinate attività anche a persone esterne all’azienda stessa (consulenti Marketing, Web, ecc.)

Informazioni

Le informazioni che potete inserire per un gruppo sono limitate rispetto a quella delle Pagine. Sul gruppo i contenuti possibili girano tra news, bacheca dei commenti, area discussioni, foto, video, link ed eventi associati. Le pagine, oltre a tutte queste, hanno le attività recenti, le note e le recensioni. Queste ultime due visibili anche dall’esterno e quindi indicizzabili dai motori di ricerca.

Applicazioni

Potete ottimizzare al meglio le Pagine con l’aggiunta di applicazioni che possono essere sviluppate da Facebook (applicazioni standard), da terze parti o da voi. I gruppi non permettono l’aggiunta di Applicazioni.
Ovviamente non dovete pensare alle decine di applicazioni inutili che si vedono continuamente (quale personaggio sono qui, là, che frutto sarei se…., le guerre tra bande, ecc.) ma a quelle create da facebook e da terzi dedicate al business.

Fans e Aggiornamenti

Chi si unisce ad un gruppo diventa membro (successivamente può ricevere cariche ufficiali dall’amministratore), chi sottoscrive una pagina entra a far parte dei fans. Al di là dei termini utilizzati la differenza sostanziale sta nel modo in cui vi relazionerete con essi. Al Gruppo potete inviare messaggi di posta (a tutti gli iscritti) mentre per la Pagine invierete Aggiornamenti, tale  suddivisione è visibile a tutti gli utenti nella propria sezione Posta. Gli Aggiornamenti risultano indubbiamente meno invasivi, sono consultabili in una sezione apposita che li suddivide per Pagine (come fossero argomenti di interesse) e vengono annunciati nella Home, sotto le richieste di amicizia e applicazioni varie. Col tempo i messaggi di posta dei Gruppi (esperienza personale) tendono ad apparire come Spam e per questo vengono eliminati direttamente senza nemmeno essere letti. Gli Aggiornamenti invece posso seguirli come e quando voglio e restano archiviati, consultabili e facilmente raggiungibili dall’apposita voce di menù (Visualizza aggiornamenti) presente in ogni Pagina. A differenza dei messaggi di Gruppo inoltre ogni utente può configurare quali Aggiornamenti ricevere. Infastidire gli utenti è sempre un fallimento in termini di comunicazione all’interno di un Social network.
La ciliegina sulla torta degli Aggiornamenti consiste nel poter scegliere il target a cui inviarli, selezionando il luogo, il sesso e l’età (vedi immagine qui sotto).
Invio aggiornamento Pagine di Facebook

Advertising (Campagne pubblicitarie)

Ultimamente Facebook ha introdotto la possibilità di effettuare campagne pubblicitarie – Pay for Clicks (CPC) e Pay for Impressions (CPM) – anche per i Gruppi. Sotto questo punto di vista quindi non vi è alcuna differenza.

Statistiche (Insights)

Solo per le Pagine è fornito un ottimo strumento di statistiche. I dati sui fans sono separati per sesso ed età con relative percentuali. Inoltre vengono elaborati i dati relativi alle pagine secondo i classici parametri delle statistiche web (Pagine viste, Utenti unici e non Unici, ecc) e vengono misurati gli accessi alle varie aree: Messaggi in bacheca, Argomenti di discussione, Recensioni, Foto e Video.
statistiche pagine facebook

Considerazioni finali

Alla luce di tutto ciò è evidente che la Pagina risulta essere uno strumento di Marketing di notevole importanza e nettamente superiore rispetto al Gruppo (dal punto di vista delle funzionalità a disposizione). Allo stesso tempo anche il Gruppo ha un suo scopo ben preciso che sembra essere quello della realizzazione di una Community interna a Facebook composta da persone che condividono un’idea, un progetto o qualsiasi cosa non necessariamente legata ad un’azienda, un brand o un prodotto. I vantaggi tangibili di un gruppo sono:

  • risulta più informale riducendo le distanze tra voi e i membri (conosco chi lo crea, posso contattarlo anche personalmente e magari aggiungerlo agli amici)
  • nel breve termine gode di una velocità di espansione maggiore rispetto alle pagine (possibilità di invitare altri membri pescandoli tra gli amici – 100 alla volta – non previsto per le Pagine)
  • la creazione di gruppi a favore dell’utilizzo di un prodotto, ad esempio, genera movimento e chiacchiere (se pensate ad un’azienda che ha 10 prodotti la cosa può risultare utile, 10 pagine diventano ingestibili e comunque la vedrei una presenza massiccia inutile)
  • può essere utilizzato per sondare il mercato (posso creare un gruppo e lanciare un messaggio forte, virale e verificare quanto penetra il mercato o meno, cosa pensano gli utenti a riguardo, ecc.)

In linea di massima quindi la Pagina copre il 90% delle necessità commerciali e di marketing di un’azienda ma è bene analizzare a fondo gli obiettivi prima di scegliere.

17 pensieri su “Facebook web marketing: Pagina o Gruppo?

  1. Pingback: Internet è anche uno strumento di lavoro! | Consulente web (m4ss.net)

  2. Pingback: links for 2009-07-29 | Appunti di storie di web

  3. fucc

    le pagine fan,gruppi e account sono oramai andate ben al di la del loro scopo. Moltissime vengono create per pubblicità o per venderle al miglior offerente: proprio a tal riguardo ho pubblicato un lungo articolo ( http://bit.ly/d5Hwrj ) nonché un bell’elenco di pagine false (http://bit.ly/dBeDkx)e addirittura il prezzo di vendita o per la pubblicità.

  4. Jazzo

    A me questo inizia a sembrare SPAM. Se siete in grado di realizzare siti internet professionali sarete anche in grado di capire quali sono i caratteri da eliminare in un URL! O no?!

  5. siti internet professionali roma

    Beh, volevo semplicemente capire quali fossero i caratteri da eliminare, se prima, dopo, o in mezzo. Piuttosto che quello che hai detto tu direi pigrizia, e me ne scuso. Tieni inoltre conto che chi si occupa di queste cose non necessariamente si occupa della realizzazione dei siti, piuttosto del loro posizionamento e popolarità. Le cose sono diverse e per fare posizionamento non necessariamente bisogna avere profonde conoscenze di programmazione. Ad ogni modo ho torto per la pigrizia, perciò la chiudo qui, non voglio discutere. Un pò meno di ironia magari sarebbe gradita. La risorsa offerta con l’articolo è ottima, andrebbe accompagnata da un pò meno sospettosità
    🙂
    Cmq noi abbiamo fatto sia pagina che gruppo, no profilo che è contro il regolamento di fb

  6. elisa

    ciao a tutti,con la mia band abbiamo aperto un gruppo su fb per farci pubblicità ma presto ne ho scovato i punti deboli: tanto per cominciare non ho la possibilità di taggare il nome della band nelle foto dei concerti e quando scrivo sulla bacheca appare il mio nome non quello della band,il gruppo non mi permette di creare album dal suo interno ma solo di condividerli dal mio profilo di amministratore (e una volta ‘collegati’al gruppo stesso non appaiono piu divisi per album ma tutti insieme sotto la voce generica ‘foto di’).ultima cosa e direi la più grave,le cose che scriviamo in bacheca non appaiono nella home page dei membri,possiamo pubblicizzare le serate live solo tramite posta e chiedere l’amicizia a chi è già nostro amico del profilo privato. sto pensando di creare un nuovo profilo per darci maggiore visibilità,cosa mi consigliate? pagina fan o un semplice profilo privato col nome del gruppo? se creo una pagina fan posso inviare richieste di aderire ad essa a persone che non siano mie amiche nel profilo privato (locali dove suoniamo o altri gruppi musicali come noi)?
    grazie

  7. siti internet professionali roma

    No non puoi. Devi inviare prima l’invito di amicizia al profilo e poi suggerirgli la tua pagina. Ma non puoi fare un profilo aziendale è contro il regolamento e rischi di faticare per farlo crescere e poi ritrovarti bannata, perdendo così il lavoro. Fb non ti dice il proprietario della pagina, nè è tenuta a dirti quello del gruppo, anche se nella maggior parte dei casi per quanto riguarda i gruppi sulla sinistra puoi vedere il profilo moderatore. 🙂
    siti internet professionali a roma

  8. elisa

    già, il problema è sempre quello lì..se apro la pagina fan ,che sembra in tutto e per tutto conveniente per un gruppo musicale come il nostro,che fa repertorio di pezzi propri e vuole farsi conoscere da più persone possibile , è che comunque non posso chiedere a persone singole o appunto aziende(locali) di cliccare su ‘mi piace’! in altre parole la seccatura è questa: per tenere fra i contatti del mio gruppo i locali o i gestori dei locali dove abbiam suonato o suoneremo, prima li devo avere io come amici sul mio profilo: ma mi da un pò fastidio che queste persone abbiamo accesso alle mie foto,alla mia bacheca ecc quando io vorrei cmq mantenere una certa riservatezza sulle mie cose private al di là della relazione professionale che si instaura con queste persone quando ci danno la serata…non so se sono stata chiara..intanto grazie delle risposte..

  9. siti internet professionali roma

    Beh allora devi creare un profilo “aziendale”, ovvero parti da zero crei un nuovo profilo ed inviti tutti gli utenti lavorativi e non. Sul profilo non metti nulla di personale, solo informazioni relative alla band, così come nella pagina. In questo modo loro non avranno accesso al tuo vero account personale di FB e non potranno vedere le tue foto “intime” o personali.Se ti interessa potrei avere qualche altra dritta da darti, magari contattami in privato. emmanuele@mitdesign.it
    Ciao

  10. elisa

    infatti le mie due opzioni erano quelle: o apro una pagina fan (col solito problema degli inviti che devono per forza passare per il mio profilo privato) oppure apro un profilo nuovo con il nome della band ,cosi posso invitare tutti coloro che sono già membri del gruppo creato tempo fa a diventare ‘amici’nel nuovo profilo ,ed anke nuovi contatti..ma rischiamo di essere bannati in questo secondo caso? (ovviamente sarebbe un profilo usato a scopi solo promozionali ed informativi,cioè far conoscere l’attività della rock band e pubblicare date e foto dei live). grazie mille..

  11. siti internet professionali a roma

    SI, il rischio è secondo me basso, specialmente se i numeri non sono alti, ma il rischio c’è. E nel caso il ban sopravvenga quando tu hai finlamente raggiunto dei buoni risultati allora davvero butteresti via tutto il lavoro svolto. Il mio consiglio è creare un account personale con nome di persona, magari del membro più conosciuto del gruppo o dagli amici, e poi sia su tale profilo ma soprattutto sulla pagina inizi a lavorare. Avete un sito internet?Quale?Lo state pubblicizzando?
    Se vuoi scrivermi sopra hai l’email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *