Il sito del Ministro Fioroni infestato da spam porno!

E’ quasi ironica la sorte che tocca al Ministro dell’Educazione Giuseppe Fioroni.
Quel post si apre con “Canale 5 usa due pesi e due misure con Berlusconi?”, proprio la stessa espressione utilizzata qualche giorno fa: “…non possono esserci due pesi e due misure, uno per carta stampata e tv e uno per la rete Internet.

Stavolta però è il Ministro ad essere vittima delle sue stesse parole. Quel post presenta quasi 3000 commenti spam di siti porno e chissà che altro.
Attenzione Ministro: alla luce di quanto sta accadendo in questi giorni (denuncia a Google), lei in questo momento è passibile di denuncia.

In realtà di ironico c’è ben poco perchè tutto ciò non fa che confermare quanto poco conoscano la rete proprio coloro che dicono di volerla regolamentare. “Per predicare bene, prima bisogna informarsi, conoscere, capire e analizzare e, infine attuare quanto appreso.” scrive il buon Luca Conti su Pandemia.
Stamattina ho letto in un blog che “Gutenberg fu inseguito dalla corporazione degli scrivani parigini che volevano farlo bruciare per eresia. Pretesto: stampava la Bibbia”.
Ministro, si ricordi che la storia insegna.

[Via Pandemia]

Aggiornamento ore 17.40

Il sito è in aggiornamento.
😉
La copia cache di Google è qui.
Altra denuncia a Google ?
Spero tragga da questa vicenda qualche spunto su cui riflettere…

Aggiornamento del 29/11/2006

Era inevitabile, è arrivata la disinformazione!!
Su alcuni blog (1 e 2) appaiono frasi del tipo: “contestatori-spammers che hanno manifestato il loro dissenso in maniera a dire il vero decisamente incivile.”
Questa è disinformazione!!
Non è avvenuta nessuna contestazione incivile. Gli spammer sono programmi che infestano la rete automaticamente (descrizione terra-terra) se non vengono prese contromisure. Nessuno è stato incivile, anzi, i blogger con maniacale educazione hanno solo portato in primo piano il problema. Siamo alle solite: se non ci fossero stati loro quei link sarebbero ancora là.
Italia, cresciamo per piacere….

7 pensieri su “Il sito del Ministro Fioroni infestato da spam porno!

  1. GIUSEPPINA BRUNO

    Caro Presidente Prodi,
    mi chiamo Bruno Giuseppina, sono una donna di ormai 52 anni e da molti anni faccio l’ ass. tecnico e faccio parte del precariato.
    Le scrivo perché sono stanca, delusa, amareggiata, disagiata (in ogni senso) e soprattutto perché dopo una vita intera di sacrifici pensavo che con l’ entrata del suo governo sarebbe cambiato qualcosa per noi personale ATA.
    Le spiego la mia situazione: ho una famiglia composta da un marito e due figli i quali vivono in Calabria mentre io sono costretta a vivere da sola a Varese per la necessità di conservare il mio posto di lavoro.
    Non so se può solo lontanamente immaginare quella che è la mia vita, non so se può immaginare cosa voglia dire stare lontano dalla propria famiglia, da due figli che ad ogni arrivo piangono di gioia e ad ogni partenza piangono per la disperazione di vedere la propria madre andarsene, piangono per non poterla vivere e per non vivere la normalità, piangono perché nonostante gli enormi sacrifici non si arriva a fine mese, perché un mutuo sulle “spalle” pesa e pesa anche non poter accontentare le loro minime richieste.
    Ora, caro Presidente, io non voglio farle un resoconto economico della mia vita, perché quello non è il mio principale problema, ma quello che più mi preme è dirle che io con tanta convinzione le ho dato non solo il mio voto ma anche quello della mia famiglia ed amici e non le dico che speravo in un passaggio di ruolo ma almeno in un cambio di Provincia, o nell’ uscita della terza fascia, come è stato fatto per il personale docente.
    Ho sempre sostenuto i miei ideali che corrispondevano a quelli di una sinistra riformista, ho sperato e creduto in Lei e nelle Sue promesse ma ci siamo accorti che erano bugie, io per prima d’ora in poi mi asterrò dal voto anche la mia famiglia come migliaia di altre persone deluse.
    Pretendo una risposta o una possibilità di avvicinarmi alla mia famiglia, almeno con il cambio di provincia, se non accadrà niente comunicherò questo problema ai media, in ogni caso non finirà tutto con questa lettera, io ho il diritto di vivere una vita NORMALE e SERENA.
    E’ davvero vergognoso quello che sta succedendo in Italia, è vergognoso il modo in cui ci avete illuso, il modo in cui ci avete strappato un voto che nascondeva solo bugie e menefreghismo.
    Sono stanca e siamo stanchi, voglio e vogliamo delle risposte significative.
    “L’uomo non separi ciò che Dio ha unito” La famiglia è sacra, niente e nessuno ha il diritto di dividerla.
    Lascio la mia e-mail nella speranza che venga presa in considerazione:
    frarox83@libero.it
    Il mio numero di cellulare: 340/6076050

    Varese, lì 04/06/2007 Cordiali Saluti
    Bruno Giuseppina

  2. jole

    io voglio scrivere al caro nostro ministro fioroni che pensa di poter risolvere le cose in questa maniera .Io sono una studentessa dell’istituto alberghieroI.P.S.S.A.R PELLEGRINO ARTUSI DI ROMA che grazie alla sua legge ed un professore che come tutti quelli che siamo costretti a tenerci noi ragazzi vanno a simpatie,io mi devo precludere di lavorare e dare una mano alla mia famiglia per poter recuperare una materia, MATEMATICA, che non ho mai capito per anni figurati in un mese di duro studio…per colpa sua e di tutti quelli come lei vanno avanti gli incompetenti che fanno i lecchini ai prof a tutti quelli che hanno i genitori che si battano per far passare i loro figlianche se dormono sul banco tutto l’anno scolastico….questa è la mia pagella7777666668 e per rovinare tutto ci voleva un bel 5 a matematica e adesso….adesso niente stagione niente vacanze niente di tutto ciò grazie A QUELLI COME LEI non date solo ai ragazzi le colpe datele anche ai professorifatevi un giro per le scuole e vedete che incompetenti ci mettete dietro le cattedre e poi mettetevi davanti lo specchio che lei ne avrà di belli dentro casa e poi cercate di capire se è giusto o sbagliate quello che le sto dicendo…lei ha dei figli?dei nipoti?bhè chiedete a loro cosa pensano di tutto ciò.Così non si invoglia nessuno,io e un mio compagno questa primavera abbiamo frequentato i corsi fino le 17.30 e avvolte anche fino le 18.00 per passare questo debito poi a distanza di un mese ha fatto il compito e le posso dire una cosa …era ormai da un po che cieravamo dimenticati tutto;quando poi è arrivato alla fine dell’anno a noi neanche ci ha dato altre possibilita a tutti si a noi due no.COME MAI?CHE COSA ABBIAMO SUSCITATO DENTRO QUESTO PROF?RAGAZZI EDUCATI SEMPRE TRANQUILLICHE COSA ABBIAMO DI DIVERSO?BO!CE LO DICA LEI…visto che adesso rischio con quella pagella di ripetere l’anno a 20 anni.Le preciso anche che non ho mai repetuto faccio il 4 superiore ma non mi è stato permesso di fare una passerella d un liceo ad un professionale….ma di questo non importa….è adesso il problema è la sua legge che non sta bene anessuno.Io lo dico per lei questi ragazzi la odieranno per quello che ha fatto e tanti lasceranno la scuola…io sarò una di quelle se non passerò questo debito,sa perchè,perchè ormai dobbiamo lavorare tutti in questa italia senza futuro e io voglio essere utile alla mia famiglia almeno,visto che lei ha deciso che non posso andare avanti e che sono una capra a scuola…lei e il mio caro prof di matematica.illustrissimi saluti ministro

  3. jole

    Ps:rileggiendo trovo qualche errore di caligrafia ma le posso assicurare che italiano è la mia materia preferita è solo che mi sento così caprona che non ho avuto nemmeno la voglia di correggierla prima di inviarla…sa com’è…. la fretta di arrivare a lei.

  4. Pingback: » Facebook e il Parlamento italiano | m4ss.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *