Nuovo sito web Polizia di Stato: un esempio per la PA

Polizia di Stato: nuovo sito “Rifarsi il look per offrire un aspetto più gradevole e fare emergere ciò che il cittadino chiede di più, essere più “vicini alla gente”. Il nostro sito internet cambia abito per voi: contenuti più chiari, più completi e più facilmente raggiungibili. Servizi nuovi, utili e disponibili a tutti. E accessibili ai navigatori diversamente abili. Il tutto con una grafica essenziale ma che sarà la vostra bussola per condurvi ovunque vogliate.”
[Fonte e foto: Polizia di Stato]

Complimenti, davvero un bel sito!

La Polizia di Stato si rinnova e finalmente abbiamo un esempio per tutta la Pubblica Amministrazione. Il sito, in pieno stile Web 2.0, è stato completamente riscritto in XHTML 1.0 e CSS. Presenta un layout totalmente table-less (senza uso di tabelle per impaginare i contenuti) e il codice risulta valido a tutti gli effetti secondo gli standard del W3C.
XHTML validato dal W3C
CSS validato dal W3C

Un sito a regola d’arte che mette al primo posto alcuni aspetti che oggi non possono essere trascurati: Accessibilità e Usabilità. Concetti ancora estranei, purtroppo, alla maggior parte delle PA.
La Home (in Primo piano) presenta inoltre i nuovi servizi tra cui segnaliamo l’ottima interazione con il servizio Maps di Google per la Localizzazione degli Uffici e delle Questure, diversi formati di importazione per i navigatori satellitari e una sezione completamente dedicata ai bambini. Quest’ultima, sviluppata in Flash, simula diverse situazioni di pericolo lasciando l’opportunità al bambino di decidere cosa fare ed eventualmente correggerlo in caso di errore.

I contenuti vengono diffusi anche attraverso il formato RSS, ma in tutto questo la ciliegina sulla torta è (udite..udite..) l’utilizzo della licenza Creative Commons (by-nc-nd).

“Date a Cersare quel che è di Cesare“, non mi resta che fargli ancora i miei Complimenti!
E speriamo che sia il primo passo di un lungo cammino…

2 pensieri su “Nuovo sito web Polizia di Stato: un esempio per la PA

  1. Nicola

    In effetti le soluzioni per l’accessibilità sono esemplari.
    Ma per la Legge Stanca non dovrebbe essere codice XHTML Strict?

  2. maurizio

    purtroppo c’è una norma che dice che l’obbligo di tutti i requisiti è solo per nuovi siti e non per i restyling…
    Per esempio io vedo negativamente il fatto che sia stato fissata la larghezza a 800×600, lasciandolo liquido solo nella versione alto contrasto; non ho tempo per verificare altro al momento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *